Форум кафедры иностранных языков и перевода УрФУ

Обратно на сайт

You are not logged in.

#1 2020-02-21 10:15:49

administrator
Administrator

Перевод с итальянского. Публицистика.

Dalle Regionali alle fuoriuscite: tutte le crisi del Movimento 5 Stelle

La campagna nei territori: dai dubbi sul candidato scelto in Calabria agli appelli al voto disgiunto in Emilia Romagna. I rapporti altalenanti tra Di Maio e
Grillo.

Divisi alla meta
Divisi alla meta. Il 2020 si inaugura con la campagna elettorale (per le Regionali) autolesionista dei Cinque Stelle. Travagliato è stato l’esito che ha portato il Movimento a scendere in campo (dopo una votazione su Rousseau) in Calabria e in Emilia-Romagna e travagliato è il percorso che accompagna i candidati governatori pentastellati. Per ogni territorio un subbuglio. Con sondaggi a dir poco preoccupanti a fare da controcanto alle liti.

In Emilia-Romagna pericolo voto disgiunto
A dieci giorni dal voto, con i big che si sono dati in gran parte alla macchia nella campagna elettorale, è scoppiata in modo plateale la guerra interna sui territori. In Emilia-Romagna, una serie di pentastellati (compresi consiglieri regionali uscenti come Raffaella Sensoli) hanno invitato al voto disgiunto: sostegno al M5S ma croce nell’urna su Stefano Bonaccini. Con il candidato governatore Simone Benini che potrebbe subire un forte contraccolpo numerico. Luigi Di Maio ha trascorso lo scorso weekend in Emilia-Romagna e sabato è annunciato il suo arrivo in Calabria dove la situazione è ancor più rovente.

In Calabria guerra intestina
Nicola Morra, presidente della commissione Antimafia, ha definito «inaccettabile» la candidatura come governatore di Francesco Aiello, imparentato con un boss ucciso nel 2014 Un gruppo di attivisti ieri è intervenuto chiedendo l’espulsione di Morra. E l’eurodeputata Laura Ferrara, nel mirino dei critici perché
ritenuta responsabile della selezione, attacca Morra: «Non dovrebbe usare il proprio ruolo e la visibilità che quella carica gli attribuisce per portare avanti lotte
intestine e distruggere il Movimento 5 stelle in Calabria». A complicare il quadro si aggiunge la probabile pesante sanzione che toccherà a Dalila Nesci (espulsione o
sospensione), deputata ortodossa della prima ora.

Offline

 

Board footer

Написать администратору
© Copyright 2002–2005 Rickard Andersson